LIBERAMENTE IMPARO

Lucia Maria Collerone

16 Dicembre 2017

4 commenti

La consapevolezza morfologica

La consapevolezza morfologica

Questo studio dimostra come la consapevolezza morfologica – la capacità di riflettere e manipolare le unità più piccole di significato –  contribuisca alla  decodifica, al riconoscimento delle parole e alla comprensione della lettura. Inoltre facilita la compitazione, assumendo un ruolo importantissimo nell’acquisizione della literacy.
I giovani lettori usano una lettura basata sui morfemi e sullo spelling quando, in una lingua trasparente come quella italiana, devono superare le difficoltà di lettura di lunghe parole sconosciute.
Gli studi che sono riportati in questo articolo, che riguardano l’importanza della morfologia e dello spelling nell’acquisizione di una lettura competente, hanno dimostrato che lavorare sulla competenza morfologica è una necessità didattica primaria da rivolgere a tutti i bambini, non solo a quelli con disturbi della lettura, che hanno necessità di un training più diretto e specialistico.
Iniziando dalla Scuola dell’Infanzia, dovrebbero essere programmate delle attività specifiche sulla riflessione e sulla manipolazione dei morfemi oltre che sullo spelling, naturalmente in forma esclusivamente orale.
Tali attività dovrebbero continuare e divenire più intense, anche nella versione grafica, durante i primi due anni di Scuola Primaria, per sostenere l’acquisizione di una lettura esperta e senza errori che favorisca le capacità di decodifica, di riconoscimento delle parole e di comprensione della lettura.

Le attività

Bisognerebbe pensare ad attività di montaggio e smontaggio delle parole, che rendano possibile riflettere sulla presenza dei morfemi nelle parole e che diano la possibilità di manipolare le parole utilizzando i vari morfemi.
Per la Scuola dell’Infanzia sarebbe bene utilizzare costruzioni di colore diverso per radice e morfema senza grafemi; per la Scuola Primaria, invece, si potrebbe aggiungere la possibilità di leggere i grafemi.
Si possono anche usare cartoncini colorati, regoli, nastri, linee tracciate e pezzi di plastilina per mostrare la struttura morfologica delle parole.
Di seguito ho indicato alcune attività che permettono di sviluppare la consapevolezza morfologica.

Riferimenti bibliografici

SCHIFF, Rachel; JOSHI, R. Introduction to Special Issue: Spelling and Morphology in Different Orthographies among Readers with and without Dyslexia. Dyslexia, 2017, 23.4: 319-323.

SCOPRI DI PIÙ

Gli esercizi descritti sono in linea con il Metodo Liberamente imparo. Inizia subito a studiare il Metodo!